Coronavirus al centro dell'attenzione dei mercati

Sabato, 07 Marzo 2020

Economica e mercati

Con il diffondersi del virus, gli investitori hanno sempre più preferito i beni rifugio come i titoli di stato statunitensi, il dollaro USA, e, almeno inizialmente, l'oro. I mercati azionari sono stati molto resilienti durante gran parte del mese, toccando nuovi massimi storici. Ma sono poi crollati alla fine di febbraio quando sembrava che il virus si stesse propagandoda altre regioni del mondo oltre alla Cina. È molto probabile che le conseguenze economiche di questo virus saranno severe nel 1° semestre attraverso una combinazione di shock della domanda e dell'offerta. L'economia globale dovrebbe riprendersi nel 2° semestre, supportata da misure di sostegno monetario e fiscale applicate dalle autorità pubbliche

Altre news

Ultime dai mercati
03/04/2020 Economica e mercati

Ultime dai mercati | Aggiornamento del 3 aprile 2020

Ieri il Presidente USA Donald Trump ha dichiarato l’apertura al dialogo tra OPEC e la Russia per giungere a possibili tagli della produzione, alimentando ulteriormente il rimbalzo del petrolio che ha chiuso la giornata in rialzo del 21% poco sotto i 30 dollari al barile per il Brent. Molti operatori però sono dubbiosi in relazione alle dichiarazioni di Trump il quale ha citato possibili tagli alla produzione di 10/15 milioni di barili al giorno, quantità che sembra esagerata in relazione al fatto che un mese fa non si raggiunse l’accordo su una quantità assai più bassa di 1,5 milioni.